NEW ERA - KINGS 39THIRTY

NEW ERA - KINGS  39THIRTY
Prezzo di listino: 25,00 € Special Price 20,00 €
Disponibilità: Disponibile
2289
NEW ERA - KINGS 39THIRTY
Colore: GREY BLACK
Codice: 2289

Dispone del logo ricamato e del logo team New Era al lato sinistro

Descrizione:
-Authentic collection
-logo frontale ricamato in rilievo
-logo ricamato New era sul lato sinistro
-tessuto traspirante
-mantiene la pelle fresca e asciutta
-Resistente e di facile manutenzione

Materiale 100% poliestere

Description:
-Authentic collection
-logo front embroidered in relief
-logoNew was embroidered on the left side
-Material breathable
-Keeps you cool and dry
-Durable And easy to maintain

Material 100% Polyester


* Campi obbligatori
Prezzo di listino: 25,00 € Special Price 20,00 €
  • Descrizione prodotto
  • Tag

Dettagli

neLa New Era non fa i cappelli, fa i Cappelli con la "C" maiuscola. Ha portato il cappello con visiera ad assurdi livelli di stile e di vendita. I cappelli New Era sono arrivati in ogni angolo del globo, sono indossati in larga scala dalla maggior parte della gente che vive e pratica l'hip hop. Attualmente la brand sponsorizza le intere leghe NBA, NFL, MLB ed NHL, oltre a quelle minori e dei colleges. Ogni logo sportivo statunitense a livello agonistico professionale di basket, baseball, hockey e football è tessuto su un diverso modello di New Era. Le rap stars vengono costantemente ritratte ed immortalate con indosso New Era caps, ed il modo di indossare questo indumento viene attualmente messo sullo stesso piano di filosofie come quella delle scarpe da basket e delle sneakers in generale, divenute un vero e proprio culto. Le radici della New Era si perdono agli inizi del ventesimo secolo. Ehrhardt Koch è un bambino che con la famiglia si trasferisce dalla Germania negli Stati Uniti, precisamente a Buffalo (New York), nella Erb Street. Ehrhardt ha 16 anni quando, nel 1902, inizia a lavorare a mano ai cappelli. Lavora con un buon successo presso la Miller Brother's Cap Company, che abbandona dopo ben 18 anni. Koch, divenuto ormai un uomo, decide di abbandonare la compagnia per mettersi in proprio. Siamo nel 1920, ed il realizzatore di cappelli fonda la New Era Cap Company a Buffalo nella Genesee Street. Gli impiegati sono 14 ed i 5.000 dollari per tirarla su glieli dà la zia, a cui Koch promette un impiego sicuro per i figli. Il primo cappello New Era che riscuote un consistente interesse commerciale è il Gatsby, conosciuto anche come Ivy League. E' un indumento di lana raffinato che viene distribuito e venduto in tutti i negozi di Buffalo. Nel 1925 entra nella New Era Harold Koch, figlio di Ehrhardt, a soli 17 anni. Negli anni '30 il Gatsby non riceve più considerazione da parte delle masse di acquirenti: approfittando dell'amore degli statunitensi per il baseball, la New Era inizia a produrre cappelli da baseball. Durante questo decennio e quello seguente, la brand collabora con marche di distribuzione di uniformi sportive (come la Spalding e la Wilson) e sponsorizza numerose squadre. Poco tempo dopo si mette in proprio, vendendo i propri prodotti direttamente alle squadre liceali ed universitarie. I cappelli New Era sono i primi ad essere proposti in diverse colorazioni. Ehrhardt muore a 68 anni, passando il testimone al figlio. Questi continua la produzione ed introduce nei cappelli dettagli funzionali come la fascia in cotone all'interno dell'indumento e lo strato di plastica sopra la fascia. Nel 1954 vede la luce il New Era 59Fifty, noto anche come Brooklyn Style. Il cappello viene utilizzato dalle squadre statunitensi di baseball ed è quello che tutt'ora viene indossato e venduto al pubblico. Il cappello è "fitted", ovvero è disponibile in varie misure che si adattano alla testa di chi lo porta. Siamo all'inizio degli anni '60: a Derby, New York, viene aperta una seconda fabbrica New Era, che diventerà il centro di diffusione ufficiale dei 59Fifty. Quando vengono presentati sul mercato i cappelli con la regolazione esterna, la New Era rimane fedele ai propri brevetti e continua a produrre con successo i cappelli fitted. Nel 1972 David, figlio di Harold, diventa Presidente della New Era. Dieci anni dopo il secondo direttore della brand si spegne. Negli anni '80 il 59Fifty esplode letteralmente nelle vendite: i fans del baseball iniziano ad indossare gli stessi cappelli dei loro beniamini. Nel 1991 la New era collabora con la Major League Baseball (MLB) per inserire il simbolo della lega sul retro di ogni cappello della Diamond Collection. Nel 1992 il figlio di David, Christopher, diventa Presidente della New Era. Nel 2003 la New Era ha la possibilità di distribuire i propri prodotti anche alle squadre europee come Leeds United, Hibernian, Bolton Wanderers e Borussia Dortmund. Non sono solo le rap stars ad adorare i cappelli New Era. Celebrità come Fred Durst dei Limp Bizkit o il regista Spike Lee indossano New Era da lungo tempo. Oltre ai cappelli con le squadre sono disponibili una vasta varietà di modelli stilisticamente affascinanti ed innovativi. La New Era ha collaborato con rappers come Dizzee Rascal, Fat Joe, The Game, Diplomats e Fabolous, con gli stilisti Marc Ecko e Wale Adeyemi, con lo snowborder Marc Frank Montoya e con l'attore Danny Masterson per una linea di cappelli personalizzati con i volti o i dettagli riguardanti il dato collaboratore. Nel 2005 la brand realizza i cappelli per il decimo compleanno della Roc-A-Fella, quotata etichetta newyorkese. La New Era, con oltre 1.500 impiegati in tutto il mondo, rimane al primo posto nella produzione di cappelli da baseball con una linea che fonde classico e nuovo in una maniera unica ed accattivante. It's Not A Cap, It's A Flag.

Tag prodotto

Usa gli spazi per tag separati. Usa apostrofi singoli (') per frasi.
streetwear European shop
Spedizione gratuita
Nuove collezioni streetwear
Outlet streetwear